Calciocianamide

La calciocianamide è un concime azotato che però presenta anche degli effetti secondari interessanti che in questo approfondimento andremo a scoprire insieme.

La calciocianamide si presenta come granuli grigio nerastri e la sua azione si attiva in presenza di umidità, per questo il suo utilizzo è consigliato da gennaio a fine aprile e da settembre a fine dicembre.

La calciocianamide va distribuita a spaglio come concimazione di fondo durante la preparazione del terreno, 1 o 2 settimane prima del trapianto.

Può essere utilizzata anche dopo il trapianto distribuendola tra le file, ma avendo l’accortezza di non farla entrare in contatto diretto con le foglie. Una volta distribuita va interrata con una lavorazione superficiale.

Si può utilizzare anche per la concimazione delle piante arboree ed arbustive distribuendo i granuli poco prima della ripresa vegetativa della pianta.

Oltre all’azoto, la calciocianamide offre un apporto di calcio facilmente assimilabile dalle piante così da evitare eventuali carenze che possono portare a perdite di produzione, inoltre, si ha anche un’azione correttiva del PH dei terreni acidi.

Un effetto secondario, ma estremamente utile ed interessante della calcio cianamide è quello di “disinfettare” il suolo andando ad uccidere lumache, limacce, funghi e batteri oltre a tenere lontane talpe e topi.


Riassumendo: la calcio cianammide è un concime a base di azoto ottimo da applicare come concimazione di fondo per le colture ortive. Può essere distribuito anche dopo il trapianto stando attendi a non farla entrare in contatto diretto con le piante. Garantisce un apporto di calcio facilmente utilizzabile dalla pianta e difende le colture da lumache e limacce.


Ciro Strina


Diteci la vostra lasciando un commento qui sotto!

#Calciocianamide #concime #antilumaca #calcio #azoto #disinfettanteterreno #disinfestante #antilimacce

37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti